Il giallo europeo nel mirino

n°4 Febbraio-Marzo-Aprile del 2006

 

 

>> Letture

La morte fa notizia

Lucia Ingrosso

Pendragon • 2005 • 287 p.

Simona Mammano

 

E’ il romanzo di esordio di Lucia Ingrosso. Un giallo in cui anche coloro che indagano possono essere sospettati. Fin dalle prime pagine il ritmo è incalzante, con una costruzione su due diversi piani narrativi, quello della descrizione in terza persona, intervallato dal racconto noir dell’assassino. Chi uccide giovani donne grasse e trasandate? Chi può ammazzare per una ragione unicamente estetica? L’assassino sente destarsi il demone dentro di sé. Doveva colpire. Solo così il demone si sarebbe acquietato. Per combatterlo doveva andare alle radici del male. “Avrebbe colpito di nuovo”.

In questo romanzo i personaggi principali sono indubbiamente le donne. Esse sono meglio caratterizzate, con personalità forti e grandi capacità di introspezione. Proprio per la presenza di queste forti personalità, gli uomini appaiono, per contrapposizione, troppo sfumati e caratterialmente deboli. Chi investiga non sono solo i due poliziotti delegati per le indagini, ma anche tre amici che conoscevano la vittima da solo una settimana. Alla fine tutti mettono a disposizione le loro conoscenze, riescono a individuare l’assassino e costringerlo alla confessione. Parallelamente all’indagine nasce anche una storia di amore. Una storia capace di aiutare la protagonista ad affrontare i propri sentimenti e a non averne paura.

La scrittura è scorrevole e melodiosa, l’autrice riesce a mantenere sempre viva l’attenzione, con un crescendo di tensione, fino al colpo di scena finale.
Belle le considerazioni finali dell’ispettore Sebastiano Rizzo, un’ottima chiusura per un libro che invita alla riflessione.

 


powered by FreeFind

© 2005 europolar

Home | Editoriale | Redazione | Traduttori | Archivi | Links | Webmaster | Mappa del sito | Webmaster: Emma