Europolar is back on line
Home arrow Recensioni arrow Fernndez & Bonell: Un brutto giorno per morire
PDF Stampa
domenica 01 novembre 2009

Empar Fernández, Pablo Bonell Goytisolo: Un mal día para morir

(Un brutto giorno per morire)

Barcelona: Editorial Pàmies, 2009. 235 págs. 16,95 €

 

 Traduzione di Giuseppina La Ciura


ImageRimuovere il passato
Se cadde o lo gettarono, forse  nessuno ebbe occasione di vederlo . Può essere stato commesso forse  un delitto, che  non ebbe testimoni. Se anche ci fossero, trenta anni dopo, non esiste modo umano di rintracciarli.”


Con queste parole de Santiago Escalona, assistiamo al terzo caso del vice-ispettore barcellonese del Raval , che è già stato protagonista di Las cosas de la muerte e Mala sangre, entrambi pubblicati da Tropismos.
Sotto il titolo di Un mal día para morir , assistiamo al consolidarsi della saga di un personaggio di razza all’interno del genere noir. Di nuovo il duo Emar Fernández e Pablo Bonell Goytisolo ci dimostrano come si scrive un’eccellente storia a quattro mani.
In questa occasione, lo speciale investigatore si confronta con  un caso difficile e faticoso: Garrido, suo ex superiore, malato terminale, gli chiederà di investigare su un caso che è rimasto insoluto da molti anni: scoprire cosa accadde ad Alberto Boisgontier, un giovane studente, militante e attivista di sinistra che fu trovato morto la stessa sera in cui morì il generale Francisco Franco.
Per questo, Escalona dovrà investigare in profondità e scoprire alcuni panni sporchi: interrogare sospetti che dichiarano di non sapere niente dell’accaduto, scoprire alcuni procedimenti polizieschi manipolati, incluso rivivere quelle bastonature nelle celle del commissariato della via Layetana, fino al punto di giocarsi la vita, una vita che ora merita di essere vissuta più che mai. Tutto ciò, per arrivare alla verità dei fatti, una verità che forse  arriva in un brutto giorno.
 


Empar Fernández (Barcellona) è laureata in Psicologia clinica e Storia contemporanea. Lavora come professoressa di scuola secondaria ed è autrice di sceneggiature per documentari. Ha pubblicato da sola più di mezza dozzina di libri. Recentemente è stata finalista del IX Premio Unicaja de la Novela Fernando Quiñones con l’opera El loco de las muñecas e vincitrice della quinta edizione del Premio Rejadora del racconto breve con La cicatriz.

Pablo Bonell Goytisolo (Barcellona) è laureato in Geografia e Storia e lavora come docente. Impartisce lezioni di spagnolo nell’Università IESE. E’ autore di diversi testi per insegnamento dello spagnolo agli stranieri.
Insieme con Empar Fernández ha pubblicato Cienfuegos 17 de agosto, romanzo ambientato nella Cuba coloniale, il racconto “La vida antes de la muerte” che fa parte della antologia La lista negra: nuevos culpables del policial español, e i primi due titoli della serie che è ambientata a Barcellona e che ha come protagonista il vice-ispettore Santiago Escalona, ovvero  Las cosas de la muerte e Mala Sangre.

Ultimo aggiornamento ( marted 19 gennaio 2010 )
 
< Prec.   Pros. >
© 2018 Europolar- powered by jl2i.com
Joomla! est un logiciel libre distribu sous licence GNU/GPL.

Design by syahzul, FlexiSaga.com