Europolar is back on line
Accueil arrow Articles/ essais arrow Premio Letterario LIndizio Nascosto
Premio Letterario LIndizio Nascosto Convertir en PDF Version imprimable
crit par Rina Brundu Eustace   
09-05-2008

Premio Letterario L’Indizio Nascosto

nascimur uno modo, multis morimur

pas de traduction disponible 

 

Il Premio letterario L’Indizio Nascosto- Giallista dell’anno è nato ufficialmente nel 2006. L’idea di un simile concorso dedicato al giallo classico italiano è invece molto più vecchia e deriva primariamente dalla eterna fascinazione esercitata dai bellissimi plot criminali che hanno reso tali i capolavori creati dai grandi maestri di genere: Agatha Christie, John Dickson Carr, Ellery Queen e, in verità, tutti i mitici autori golden age (in senso lato) della detective story di matrice anglossassone.

 

Anche il format, che per certi aspetti ricalca il modello inglese dei famosissimi Dagger Awards, è espressione oggettivata del severo modus operandi (tecnico-scritturale-mentale) adottato dai geniali scrittori di cui si è già detto. Agli autori in partecipazione a L’Indizio Nascosto si richiede quindi: l’ottima qualità letteraria, una notevole vena tecnico-creativa, attitudine al ragionamento e, soprattutto, il talento che da solo permette di far vivere l’eccellenza della trama criminale raccontata dentro gli angusti limiti strutturali e stilistici del genere giallo classico.

Date le premesse, non si può comunque negare che questo particolare contest nasce pure da un naturale moto di ribellione dell’appassionato di genere contro il proliferare, soprattutto in Italia, di un filone simil-giallo-noir di carattere marcatamente nazional popolare che, a nostro modo di vedere, vive in netto contrasto con la matrice aristocratica del genere giallo tout court. Soprattutto, vive in netto contrasto con i rigidi schemi tecnico-scritturali richiesti ad ogni crime novelist che si rispetti. Per esempio, questo accade quando la conditio sine qua non di una robusta trama criminale che leghi l’incipit al climax finale diventandone la vera colonna portante dell’intero impianto narrativo, viene inevitabilmente scavalcata per lasciare il passo alla produzione di un polpettone manieristico sfibrato senza arte ne parte.

 Ma perché tanto entusiasmo nel promuovere un revival di schemi letterari forse anche un tantino anacronistici? L’entusiasmo è procurato dalla ragione stessa che ha determinato la nascita del Premio letterario L’indizio Nascosto- Giallista dell’anno, ovvero dall’indiscutibile validità che tali schemi hanno dimostrato di possedere ancora oggi, nonché dalla loro qualità universale. Non vi è storia raccontata infatti – anche a livello di grande letteratura – che non utilizzi quel tocco di intelligente mistero quale sale necessario per condire molti passaggi altrimenti privati di ogni fascinazione estetica.

 Cui prodest? A noi, a tutti noi: editori, scrittori, autori, lettori e critici. Perché? Perché quali nani sulle spalle di giganti, abbiamo il dovere di guardare oltre: oltre le rive desertiche del mare magnum del non-raccontato per salvarne gemme dimenticate che, nel loro piccolo, potrebbero avere ancora molto da donare. E da insegnare.

 

Dernire mise jour : ( 30-01-2010 )
 
< Prcdent
© 2017 Europolar- powered by jl2i.com
Joomla! est un logiciel libre distribu sous licence GNU/GPL.

Design by syahzul, FlexiSaga.com